Transizione ecologica

Scalea, energia pulita dalla coltivazione di agrumi: consumi ridotti e risparmio d’acqua del 70%

VIDEO | Antonio Lancellotta, amministratore del consorzio LeGreenhouse, ci aperto le porte della sua azienda agricola. Qui si coltivano cedri, limoni e arance di alta qualità mentre si produce elettricità e si rispetta l'ambiente

di Francesca  Lagatta
26 marzo 2022
19:35

Arrivare a consumare fino al 70% in meno di acqua e al tempo stesso ricavare energia elettrica pulita grazie all'agro-fotovoltaico. La tecnica rivoluzionaria è un modello perfettamente replicabile ed è già stato esportato in Umbria e in Sardegna, dopo il successo tutto calabrese. Merito dell'impegno e della lungimiranza di LeGreenHouse, il primo consorzio di aziende agricole, con sede a Scalea, che combina l'agricoltura alla produzione di energia rinnovabile.

LeGreenhouse

L'amministratore di LeGreenhouse è Antonio Lancellotta, 35 anni, di Belvedere Marittimo, ci ha aperto le porta dell'azienda agricola. Qui si coltivano cedri, limoni e arance di alta qualità mentre si produce energia elettrica pulita e si rispetta l'ambiente. Del cemento non c'è neppure l'ombra, solo materiali a basso impatto ambientale, e soprattutto ci sono centinaia di pannelli solari installati ad almeno due metri dal suolo che trasformano l'energia solare in elettricità e consentono di risparmiare il 70% di acqua per le coltivazioni.


La partnership con EF Solare Italia Spa

«Il nostro partner industriale - spiega Lancellotta - è EF Solare Italia Spa. Grazie a questa collaborazione attualmente gestiamo 40 ettari di agro-fotovoltaico in Calabria, in Umbria e in Sardegna, con una potenza installata di 32 MWp. Così facendo contribuiamo all'abbattimento di emissioni di 20.000 tonnellate di CO2 annue». Ed ancora: «Ci occupiamo della manutenzione elettrica di tutto il sistema agro-fotovoltaico con la società Set Energie srl, di cui sono co-fondatore - dice ancora Lancellotta, che ha progetti ancora più ambiziosi -. Le greenhouse e Set energie stanno portando avanti nuovi progetti in fase di sviluppo per una potenza complessiva di circa 700 MWp su tutto il territorio nazionale».

Tanti posti di lavoro

Oltre ai vantaggi fin qui elencati, il consorzio LeGreenhouse è stato anche capace di creare molti posti di lavoro più o meno specializzati e a vari livelli. Li ha creati in un una terra a forte tendenza di emigrazione giovanile, proprio per mancanza di lavoro, dove spesso si è costretti a lasciare la propria casa e i propri affetti per tentare la fortuna altrove. Antonio Lancellotta, invece, ha dimostrato che si può fare impresa anche in Calabria e la si può fare bene.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top