Gesto d’amore

Si laurea in Ingegneria a Reggio Calabria 10 anni dopo il trapianto di cuore: «Grazie ai medici che mi salvarono»

Angelo, 24enne calabrese, con una lettera ha voluto ringraziare l'ospedale Bambino Gesù di Roma che lo ebbe in cura: «Ho raggiunto un grande traguardo ed è anche vostro»

988
di Redazione
21 ottobre 2022
19:05
Angelo nella foto postata dall’ospedale Bambino Gesù
Angelo nella foto postata dall’ospedale Bambino Gesù

Dieci anni fa il trapianto di cuore che gli ha salvato la vita, oggi la laurea in Ingegneria gestionale a Reggio Calabria con il massimo dei voti. È la toccante storia di Angelo, 24enne nato a Milano ma vissuto in provincia di Cosenza. 

Era il settembre 2012 e il trapianto è stato eseguito all'ospedale pediatrico Bambino Gesù, dal dottor Adriano Carotti responsabile tutt'ora della Cardiochirurgia. Il ragazzo, con una lettera il cui contenuto è stato postato sul profilo Facebook del Bambino Gesù, ha voluto ringraziare l'ospedale dieci anni dopo.


Sono semplici le parole utilizzate da Angelo, ma vanno dritte al cuore: «Oggi ho raggiunto un grande traguardo, quello della laurea magistrale in Ingegneria gestionale e l'Opbg tutto, il team trapianti in particolare, è parte integrante di tutto questo - scrive -. Vorrei solo dirvi grazie, un grande e grosso grazie, perché poco più di dieci anni fa io e la mia famiglia avevamo ben altri pensieri in testa, non stavo per nulla bene. Poi siete arrivati voi, è arrivato il trapianto e dieci anni dopo sono qui a scrivervi questo messaggio con tanto orgoglio, tanta passione e una grande devozione nei confronti dell'ospedale».

«I colleghi del Bambino Gesù, e quelli di tutta la nostra rete nazionale trapianti, li ringraziamo anche noi per il loro lavoro quotidiano - aggiunge sempre su Facebook il Centro Nazionale Trapianti, rilanciando la storia di Angelo- un grazie ("di cuore", è il caso di dirlo) lo dedichiamo insieme ad Angelo al suo donatore, a tutte le donatrici e i donatori di organi, e a chi dichiara in vita il suo sì alla donazione per permettere a chi non ha più speranze di crescere, laurearsi, innamorarsi, viaggiare, lavorare, accompagnare i figli all'altare e i nipotini a scuola. Rinascere, insomma». 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top