Per le vie di Soverato in monopattino, al via un nuovo progetto di mobilità sostenibile

VIDEO | L'iniziativa partirà il prossimo fine settimana e durerà in via sperimentale per un anno e mezzo. Il servizio sarà gestito attraverso un'app

231
di Rossella  Galati
10 giugno 2021
21:30

La città di Soverato punta sulla mobilità sostenibile e lo fa attraverso un progetto sperimentale che partirà il prossimo fine settimana per la durata di un anno e mezzo, mettendo a disposizione dei cittadini circa 300 monopattini elettrici a noleggio. Tutto sarà gestito in modo semplice e con costi minimi da tre società calabresi di giovani imprenditori attraverso un’app: «Dalla piattaforma i nostri operatori avranno la possibilità di controllare la posizione dei monopattini e di diminuire la velocità, in base alle zone  concordate con l’amministrazione comunale per motivi di sicurezza» ha spiegato Salvatore Spanò di Elerent. «I fruitori di questo servizio vanno da 15 anni in su. Per avere un minimo di conoscenza di quelle che sono le norme su strada, si è preferito partire da questa fascia d’età e in più è richiesto il patentino» ha aggiunto Natale Santacroce di California Cosmic.

Per una città smart

Con questo progetto si punta dunque a diminuire il traffico estivo, ridurre l’impatto ambientale e offrire nuovi servizi  a turisti e cittadini che saranno premiati con buoni spesa da spendere nelle attività commerciali locali in base all’utilizzo dei mezzi e quindi ai km percorsi con il monopattino come alternativa all’automobile. «Siamo orgogliosi di essere la prima cittadina balneare in Calabria, la prima in provincia di Catanzaro, a partire con questo servizio di sharing con i monopattini» ha affermato il sindaco Ernesto Alecci presentando l’iniziativa in piazza Maria Ausiliatrice insieme all’assessore Francesco Matozzo e al coordinatore del progetto, esperto di nuove tecnologie, Luca Mosca. «Ci sarà un’area parcheggio al palazzetto dello sport dove lasciare l'auto per sostituirla con il monopattino e raggiungere così facilmente il centro città - ha aggiunto il primo cittadino -. I mezzi saranno programmati per rispettare velocità ed accesso su determinate aree della città, ad esempio sulle aree pedonali saranno disattivati automaticamente o con velocità ridotta, affinché sia garantita la sicurezza di utilizzatori e pedoni. Il prossimo passo sarà quello di implementare il servizio con bici e scooter elettrici». «Secondo noi  - ha concluso Marco Bruni di Twiga Enjoy - dopo un primo step di sperimentazione ha tutte le potenzialità per diventare un ottimo servizio soprattutto per una città di mare».


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top