Perdita fondi Ue, Nicolò (FI): 'E' grave e sconcertante'

La denuncia del presidente del gruppo di FI alla Regione, Alessandro Nicolò. 'In fumo ben 20 milioni di fondi Ue destinati all'agricoltura'

di Redazione
22 marzo 2016
08:53

“E’ grave e sconcertante – denuncia Alessandro Nicolò, presidente del gruppo FI alla Regione – apprendere che, malgrado gli annunci propagandistici e il facile ottimismo del governatore Oliverio, al 31 dicembre scorso sono finiti in fumo ben 20 milioni di fondi Ue destinati all'agricoltura calabrese dal Psr 2007-2013.” “A peggiorare il quadro – aggiunge l’esponente politico – c’è pure uno strascico allarmante: la perdita di tante notevoli risorse del Psr genera un danno ulteriore per le aziende della Calabria, il venir meno della cosiddetta ‘quota di compartecipazione’ pari a circa 14 milioni di fondi europei.

 


In sostanza, alla perdita dei fondi Psr 2007-2013 bisogna aggiungere questi altri 14 milioni che saranno tagliati sulla prossima programmazione, che per altro non risulta operativamente ancora neppure partita”.
Osserva Nicolò:”Avevo centrato bene il problema, rilevando che il governatore Oliverio non ha minimamente criticato il governo ‘amico’ di Matteo Renzi, per il via libera al colossale import di olio tunisino tax-free, perchè neppure la Regione ha le carte in regola con gli agricoltori calabresi. Ma non immaginavo che la situazione fosse arrivata a questi livelli. Volano via d’un colpo 34 milioni di euro e l'ultimo report di Confcooperative ci assegna la ‘maglia nera’ della peggiore performance del Paese per l’utilizzazione delle risorse europee in agricoltura. Dietro questi risultati rovinosi ci sarebbero, a quanto pare, “sviste”, “incomunicabilità tra gli uffici”, “sottovalutazioni” e “disguidi”. Tanti, davvero troppi per una giunta di “tecnici e professori”.

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top