Coltivavano marijuana nelle campagne del Reggino, arrestati due fratelli

La piantagione, composta da circa 187 piantine e rinvenuta a Bagaladi, era alimentata con tubi di plastica collegati ad una cisterna per l'acqua

16
di Redazione
26 luglio 2019
10:22
La piantagione nel Reggino
La piantagione nel Reggino

Due fratelli, Pietro Antonio e Sebastiano Stelitano, di 36 e 40 anni, sono stati arrestati dai carabinieri della stazione forestale di Melito Porto Salvo assieme ai colleghi della stazione Parco di Bagaladi e Stazione Carabinieri di Saline Joniche. Coltivavano, all’interno di un’area sita in località “Crivani” del Comune di Bagaladi (RC) piantine di cannabis di specie sativa.

 

Nel corso dell’operazione, denominata in codice “Crivani” dal nome della località in cui si trovava la piantagione, si è proceduto al sequestro di 187 piantine di cannabis, di altezza variabile tra i 50 cm e i 2 metri. La piantagione era alimentata con tubi di plastica collegati a cisterna di raccolta acqua. Gli arrestati, dopo gli adempimenti di rito, sono stati trasferiti nella casa circondariale di Reggio Calabria-Arghillà.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio