A Grotteria un centro sportivo dedicato a Rocco Gatto, il mugnaio di Gioiosa ucciso dalla 'ndrangheta

VIDEO | L'opera è stata finanziata con i fondi Pon e viene dedicata a uno dei simboli della lotta antimafia nella Locride

15
di Ilario  Balì
1 luglio 2021
13:32

Una cerimonia sobria ma dall’alto valore simbolico quella dell’inaugurazione del nuovo centro polisportivo di Grotteria, finanziato con i fondi del Piano Azione Giovani Sicurezza e Legalità. Una giornata che ha registrato la presenza della Città metropolitana di Reggio Calabria e chiamato a raccolta tantissimi giovani delle scuole calcio della Locride, liberi di vivere un momento di gioia dopo i mesi difficili legati alla pandemia. «Ripartire insieme a tanti ragazzi è davvero emozionante – ha detto il sindaco della Metrocity Giuseppe Falcomatà e ci restituisce maggiore consapevolezza e forza rispetto all'aiuto che la Città metropolitana deve dare nell'ambito dell'offerta sportiva e in generale di nuovi spazi di aggregazione».

I nuovi impianti sono stati intitolati alla memoria di Rocco Gatto, il mugnaio di Gioiosa Jonica assassinato dalla ‘ndrangheta negli anni ’70. «Un simbolo della storia gioiosana e di quello che è stato il movimento anti ‘ndrangheta degli anni ’70 in Calabria la cui storia è importante che i ragazzi oggi conoscano – ha espresso il sindaco di Gioiosa Salvatore Fuda - Partendo da questo luogo deve anche iniziare un'azione educativa che renda consapevoli le giovani generazioni dell'impegno sociale e civile e del sacrificio che tante persone hanno compiuto per conquistare spazi di libertà».


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top