La mobilitazione

Agenti Polfer aggrediti, anche il sindacato dei carabinieri al sit-in di Lamezia

Una rappresentanza di militari «si unirà al grido di allarme per far arrivare sui tavoli romani l'esigenza di maggiori investimenti per la sicurezza in Calabria»

9
di Redazione
20 ottobre 2021
09:53

«Non possiamo che aderire convintamente al sit-in di venerdì prossimo a Lamezia Terme organizzato dai sindacati di Polizia Siulp, Fsp e Coisp dopo le aggressioni agli agenti della Polfer». Lo dichiara Fabio Riccio, segretario provinciale di Catanzaro del Nuovo Sindacato Carabinieri, annunciando la presenza di una delegazione della Sezione di Lamezia Terme del suo sindacato alla manifestazione di venerdì 22 ottobre prossimo, alle ore 10, nel piazzale antistante alla stazione ferroviaria di Lamezia Terme.

 


«Gli episodi dei giorni scorsi, dove i colleghi della Polfer sono stati ancora una volta aggrediti - dice Riccio - fanno capire concretamente le difficoltà operative con le quali conviviamo quotidianamente sul territorio. Ai colleghi della Polfer va la nostra totale vicinanza e solidarietà, pertanto l'Nsc - continua il segretario provinciale - non solo sarà in piazza con i Sindacati maggiormente rappresentativi della Polizia di Stato ma si unirà al coro del grido di allarme per far arrivare sui tavoli romani l'esigenza di maggiori investimenti per la sicurezza in Calabria. Seppur di "giubba" diversa rappresentiamo un'unica famiglia che è quella dei Servitori in divisa dello Stato e, pertanto, pretendiamo dallo Stato maggiori garanzie per la nostra incolumità e per la nostra professionalità. Per tali "pretese" - conclude Fabio Riccio - non possiamo più attendere ma esigiamo risposte sul territorio come l'aumento di organico delle Forze di Polizia su tutto il territorio lamentino ad iniziare proprio dalla Polfer di Lamezia Terme».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top