Caccia al cinghiale prorogata fino al 31 gennaio: la nota della Regione

L’assessore Gallo: «L'Istituto superiore per la protezione e la ricerca animale ha reso parere positivo. Sarà utile per arginare l'emergenza ungulati»

32
di Redazione
10 dicembre 2020
08:30

«In Calabria la caccia al cinghiale potrà essere praticata fino al 31 gennaio 2021. In risposta a una richiesta in tal senso avanzata dal dipartimento Agricoltura, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca animale ha reso parere positivo». Lo riferisce un comunicato dell'ufficio stampa della Giunta regionale.

 


Nel provvedimento - si aggiunge - si ricorda che è facoltà delle Regioni «vietare o ridurre per periodi prestabiliti la caccia a determinate specie di fauna selvatica, per importanti e motivate ragioni. Risultando la sollecitata estensione del periodo di prelievo del cinghiale in caccia collettiva al 31 gennaio 2021 coerente con l'attuale quadro normativo, l'Ispra ha ritenuto di poter esprimere parere favorevole». Una decisione, afferma l'assessore regionale all'Agricoltura, caccia e pesca, Gianluca Gallo, «che si rivelerà utile soprattutto per consentire una più incisiva azione al fine di arginare l'emergenza ungulati, aggravata dal blocco imposto dalle restrizioni imposte nelle ultime settimane a causa dell'emergenza sanitaria».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio