Calabria regione con più incidenza di povertà, in arrivo 30mila chili di prodotti per chi ha bisogno

La distribuzione è promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna amica. «È tutto made in Italy: un modo anche per valorizzare le grandi eccellenze agroalimentari del Paese»

di Redazione
29 marzo 2021
17:38

Aumenta la povertà in Italia e la Calabria, in base ai dati Istat, si conferma la regione con più incidenza di povertà tra assoluta e relativa con più di 284mila famiglie. A trovarsi in maggiore difficoltà sono i giovani under 35, i disoccupati di lungo corso, gli stranieri, chi ha perso il lavoro e famiglie con figli.

L'operazione di solidarietà “A sostegno di chi ha più bisogno” del sistema agroalimentare italiano è stata presentata al premier Mario Draghi dal presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, dal segretario generale della Coldiretti Vincenzo Gesmundo. Promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica con la partecipazione delle più rilevanti realtà economiche e sociali del Paese è partita la prima spedizione di aiuti alimentari.


«In Calabria – riferisce Francesco Cosentini, direttore regionale di Coldiretti - distribuiremo nei prossimi giorni oltre 30mila kg di prodotti. Ogni famiglia in stato di bisogno è destinataria di un pacco di oltre 50 chili con prodotti 100% Made in Italy contenenti – spiega – pasta e riso, Parmigiano Reggiano e Grana Padano, biscotti, sughi, salsa di pomodoro, tonno sott’olio, dolci e colombe pasquali, stinchi, cotechini e prosciutti, carne, latte, panna da cucina, zucchero, olio extra vergine di oliva, legumi e formaggi fra caciotte e pecorino». Un’operazione che – afferma Coldiretti – vuole essere un segnale di speranza per il Paese e per tutti coloro che in questi mesi hanno pagato più di altri le conseguenze economiche e sociali dell’emergenza Covid.

«Abbiamo già organizzato i mezzi – aggiunge Cosentini - per procedere poi alla distribuzione a nuclei familiari in stato di bisogno, individuati da Coldiretti/Campagna Amica insieme ai servizi sociali dei comuni e alle parrocchie. Con questa iniziativa, si vuole anche evidenziare le grandi eccellenze agroalimentari del Paese che hanno contribuito a fare grande il Made in Italy in Italia e all’estero e rappresentano un risorsa determinante da cui ripartire. Già nel 2020 in Calabria – continua – abbiamo distribuito ulteriori 70mila kg di prodotti tipici Made in Italy, a chilometro zero e di altissima qualità, grazie agli agricoltori di Campagna Amica per garantire un pasto di qualità ai più bisognosi. Un impegno reso possibile anche dalla partecipazione volontaria dei cittadini al programma della “Spesa sospesa” nei mercati di Campagna Amica».

«Con questo vogliamo dare un segno tangibile della solidarietà della filiera agroalimentare italiana verso le fasce più deboli della popolazione più colpite dalle difficoltà economiche», commenta il presidente della Coldiretti Calabria Franco Aceto nel sottolineare che «il nostro obiettivo è far sì che questa esperienza diventi un impegno strutturale che aggiunge valore etico alla spesa quotidiana degli italiani. Si tratta di uno sforzo corale che dimostra la capacità dell’Italia di unirsi e mobilitare risorse per uscire insieme dalla crisi, nella consapevolezza di essere una comunità che ha potenzialità e capacità a tutti i livelli per far ripartire il Paese» - conclude Aceto - nel sottolineare «l'importanza del Recovery plan per accompagnare la transizione ecologica dell’agroalimentare italiano, già oggi il più green d’Europa, che può offrire in Calabria migliaia di posti di lavoro green entro i prossimi 10 anni». 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top