Una città in lutto, Crotone tributa l’ultimo saluto a Massimo Marrelli

FOTO-VIDEO | Istituzioni, collaboratori e semplici cittadini hanno voluto rendere omaggio per l’ultima volta all’imprenditore scomparso tragicamente sabato notte. Il vescovo Cantafora: «Con queste morti il buio è calato sulla città»

330
di Giuseppe Laratta
29 ottobre 2018
11:35

Intensa commozione e grande partecipazione. I funerali di Massimo Marrelli, l’imprenditore crotonese tragicamente scomparso sabato notte, insieme a tre operai, a Isola Capo Rizzuto, hanno visto il seguito di centinaia di persone affollatesi all’interno del duomo della città pitagorica. Una chiesa strapiena, tra collaboratori delle aziende e semplici cittadini, giunti sul posto per rendere l’ultimo omaggio a un imprenditore che tanto ha dato alla città.
Sulla bara di Marrelli la maglia del gruppo “io ci metto la faccia”.

A celebrare il funerale monsignor Luigi Cantafora, vescovo di Lamezia Terme. Un’omelia breve ma intensa quella del prelato: Cantafora ha sottolineato il fatto che «con la morte dei tre operai e di Massimo Marrelli è calato il buio sulla città di Crotone».


Numerose le personalità presenti, tra cui il governatore Oliverio, il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, il presidente di Confindustria Crotone, Michele Lucente, il presidente della Camera di commercio di Catanzaro, Daniele Rossi e il direttore dell’Asp pitagorica, Sergio Arena.


LEGGI ANCHE:

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio