Codacons: «Sequestrare le salme e disporre l'autopsia sulle vittime Covid nelle rsa»

L'associazione chiede che si vietino le cremazioni «che di fatto farebbero scomparire prove utili ad accertare reati»

101
di Redazione
17 aprile 2020
14:13

Vietare le cremazioni, sequestrare le salme e disporre le autopsie sulle vittime Covid nelle case di riposo. È la richiesta che il Codacons rivolge alla procure calabresi impegnate nell'ambito delle inchieste sui decessi negli istituti per anziani.

«Una misura - si legge in una nota - che si rende necessaria per evitare che le case di riposo procedano ad eseguire cremazioni che, di fatto, farebbero scomparire le prove utili ad accertare le responsabilità dei reati commessi a danno dei pazienti delle strutture.
In tal senso le autorità competenti devono temporaneamente vietare le cremazioni, perché documenti e cartelle cliniche redatti dalle Rsa non sono sufficienti a ricostruire le cause dei decessi e le relative responsabilità, che possono essere accertate solo tramite autopsia».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio