‘Ndrangheta, la Commissione antimafia a Catanzaro. Morra: «C’è molto da lavorare»

VIDEO | L'esponente del Movimento 5 stelle commenta anche l'operazione odierna contro il clan Alvaro: «Bisogna capire che in Calabria anche persone apparentemente pulite in realtà lo sono solo apparentemente» (ASCOLTA L'AUDIO)

45
di Redazione
28 settembre 2020
10:12

Partono oggi a Catanzaro le audizioni della Commissione parlamentare Antimafia. In particolare, ha fatto sapere il presidente Nicola Morra: «Il lavoro della commissione continua andando su uno dei fronti più impegnativi della lotta alla 'Ndrangheta. Una missione che vuole approfondire quanto più possibile le necessità e le difficoltà che si riscontrano e come poter agire unitamente per dare tutto il supporto necessario ad un territorio sì pieno di  gravi problematiche ma anche di voglia di riscatto e di reazione allo strapotere delle mafie».

Le parole di Morra

Appena giunto nella città capoluogo, l’esponente del Movimento 5 stelle ha brevemente commentato: «Abbiamo molto da lavorare». E in merito all’operazione scattata all’alba nel Reggino ha poi evidenziato: «Bisogna capire che in Calabria non c’è solo il 416 bis ovvero associazione a delinquere di stampo mafioso ma c’è soprattutto il 110 del codice penale sul concorso esterno. Quelli che sono apparentemente puliti lo sono appunto solo apparentemente».

Le audizioni della Commissione Antimafia

Nella giornata odierna previsti due appuntamenti con la stampa, uno alla prefettura di Catanzaro alle ore 14.00 e alle ore 20.00 circa alla conclusione dell'audizione del procuratore Nicola Gratteri. Vengono auditi  il prefetto di Catanzaro, Maria Teresa Cucinotta, insieme al questore di Catanzaro, Mario Finocchiaro; il comandante provinciale dei Carabinieri, Colonnello Antonio Montanaro; il comandante provinciale della Guardia di Finanza, il generale  Dario Solombrino e il capo Sezione operativa Dia di Catanzaro, il vice questore P.S. Giuseppe Maria Emiddio. E ancora, il presidente della Corte d'Appello di Catanzaro, Domenico Introcaso; l' avvocato Generale presso la Procura generale di Catanzaro, Beniamino Calabrese; il presidente del Tribunale di sorveglianza di Catanzaro, dottoressa Laura Antonini, con  riferimento all'alta sicurezza e cenni al periodo dell'emergenza sanitaria. Ascoltati anche i direttori degli istituti di pena di Siano, Angela Paravati, Vibo Valentia e Castrovillari e il  procuratore della Repubblica di Catanzaro, dottor Nicola Gratteri.

 

Domani, 29 settembre saranno auditi il Collegio commissariale prefettizio della Asp di Catanzaro, il prefetto Luisa Latella; il vice prefetto Franca Tancredi e il dottor Salvatore Gullì. Audizione anche dei rappresentanti provinciali di: Confindustria, nella figura del vice presidente vicario, Luigi Alfieri; Confcommercio, con il presidente Pietro Falbo; Confapi, presidente Regionale Francesco Napoli e Confagricoltura, con Walter Placida, presidente provinciale. Seguirà l'audizione dell'imprenditore Andrea Dominijanni di Sant'Andrea dello Jonio, testimone di giustizia e dell'imprenditore Rocco Mangiardi; del procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Vibo Valentia, dottor Camillo Falvo; del presidente regionale di Libera, don Ennio Stamile e del presidente provinciale di Vibo Valentia di Libera, Giuseppe Borrello.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio