I controlli

Corigliano Rossano, scoperti 17 “furbetti” del reddito di cittadinanza: truffa per oltre 80mila euro

Si tratta di soggetti di nazionalità africana che, tra la fine del 2020 e gli inizi del 2021, hanno presentato domanda per ottenere il beneficio senza essere residenti in Italia

91
di Matteo Lauria
3 novembre 2021
14:48

Truffa ai danni dell’Inps: nel mirino il reddito di cittadinanza. Sono 17,  i soggetti denunciati in stato di libertà alla procura della repubblica del tribunale di Castrovillari, tutti risultano essere extracomunicati. Dovranno rispondere di truffa aggravata e false dichiarazioni.

L’operazione è stata portata a termine dagli uomini del Reparto operativo di Corigliano Rossano. Si tratta di soggetti di nazionalità africana che, tra la fine del 2020 e gli inizi del 2021, hanno presentato domanda per ottenere il beneficio, pur non avendo il requisito fondamentale della residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo.


Dagli accertamenti effettuati, i militari hanno riscontrato che gli indiziati seppur anagraficamente residenti nel territorio di Corigliano Centro, di fatto, non erano reperibili presso gli indirizzi forniti. Complessivamente i denunciati avrebbero ottenuto, a tutto il mese di agosto 2021, l’indebita somma di euro 83.720. Immediatamente, è stata, inoltre, informata l’I.N.P.S. al fine di  interrompere l’ erogazione del beneficio in argomento.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top