Corigliano Rossano, sindaco in aula contro usucapione palazzetto Insiti: «Tornerà alla città»

Nuova udienza del processo in corso a Castrovillari intentato da un privato per appropriarsi della zona. Flavio Stasi: «I nostri legali hanno chiesto l'acquisizione di documenti prodotti nel 2019 che provano la volontà del Comune di utilizzare l'area»

2
di Matteo Lauria
7 luglio 2021
15:01
Il palazzetto di Insiti
Il palazzetto di Insiti

La vicenda del palazzetto dello sport di contrada Insiti a Corigliano Rossano entra nella fase topica della vita processuale avviata dal privato che detiene il possesso del bene e che ora ne rivendica la proprietà mediante un procedimento di usucapione al tribunale di Castrovillari. La storia è balzata agli onori della cronaca ed ebbe un forte impulso mediatico dopo l’incursione de “L’inviato speciale” di LACTV che si occupò del caso.

Questa mattina si è tenuta una ulteriore udienza a cui hanno preso parte il sindaco Flavio Stasi, il presidente del Consiglio comunale Marinella Grillo, gli assessori Mauro Mitidieri e Tatiana Novello, oltre all’avvocato incaricato dal Comune di Corigliano Rossano e a un rappresentante dell’ufficio legale.


«I nostri legali hanno esibito e chiesto l'acquisizione di documenti, prodotti nel 2019, che dimostrano ancora una volta la volontà del Comune di utilizzare l'area per finalità pubbliche. Non è il primo atto che facciamo per risolvere questa assurda situazione, non sarà l'ultimo, ha affermato il sindaco Stasi, Inoltre mi sono reso disponibile con il giudice per rendere un interrogatorio libero in quanto rappresentante dell'Ente.  Il Comune presenzierà con le sue massime rappresentanze tutte le udienze relative a questa vicenda.  In ogni caso, in un modo o nell'altro, quell'area tornerà a disposizione della comunità». 
 

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top