Coronavirus Cirò Marina, cresce il contagio dopo il banchetto: 41 i positivi

Nella cittadina del Crotonese si allarga la diffusione del virus, il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole dell’infanzia fino al 16 gennaio e valuta eventuali ulteriori azioni 

di Francesca Caiazzo
7 gennaio 2021
21:48

Continua a salire la curva del contagio da Covid-19 a Cirò Marina. I casi positivi rilevati nella cittadina del Crotonese sono complessivamente 41, in deciso aumento rispetto ai 15 di lunedì scorso. Dei soggetti contagiati, solo 1 si trova ricoverato in ospedale, mentre tutti gli altri si trovano in isolamento domiciliare e solo 4 sono sintomatici.

Trend in crescita

La situazione è costantemente monitorata dal sindaco, Sergio Ferrari: «In queste ore si stanno susseguendo interlocuzioni con l'Asp, con la Regione Calabria e con la Prefettura, per valutare eventuali ulteriori azioni da intraprendere a tutela della salute pubblica dei concittadini» scrive il primo cittadino su Facebook, aggiornando i suoi concittadini sull’evoluzione della situazione epidemiologica.


L’incremento dei casi positivi a Cirò Marina sarebbe dovuto a un banchetto organizzato in prossimità delle festività natalizie, che avrebbe facilitato la diffusione del contagio. Dopo quell’evento, centinaia di persone si stanno sottoposte ai test antigenici rapidi, che hanno rilevato già una trentina di positivi. Lo screening tramite tampone molecolare, però, sta consegnando una situazione ancor più seria.

Ferrari raccomanda prudenza

«Ci sembra doveroso ribadire – scrive ancora il sindaco su Facebook - che i tamponi cosiddetti antigenici, seppur sufficientemente affidabili, possono non rilevare i cosiddetti debolmente positivi e quindi rilevare dei falsi negativi. Pertanto, anche a coloro i quali, consapevoli d’aver avuto un contatto diretto con un “positivo”, seppur risultati negativi ad un primo test antigenico, si raccomanda la massima prudenza e senso di responsabilità, con l’invito a restare a casa ed evitare spostamenti se non nei casi urgenti prevista dalla legge».

Alla luce della costante diffusione del virus nella cittadina, il giorno della vigilia dell’Epifania, Ferrari ha anche firmato un’ordinanza che dispone la chiusura delle scuole di infanzia fino al 16 gennaio.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top