Coronavirus, Cisal Vibo dona 5 caschi polmonari all'ospedale

I dispositivi serviranno a curare i pazienti con grave insufficienza respiratoria, evitando dove possibile il ricovero in terapia intensiva

157
di Redazione
23 marzo 2020
13:09
L’ospedale
L’ospedale "Jazzolino" di Vibo Valentia

La Cisal di Vibo Valentia risponde presente alla richiesta di aiuto di medici e sanitari per far fronte all’emergenza coronavirus. Lo fa donando all’ospedale “Jazzolino” cinque caschi polmonari. Tali dispositivi serviranno per curare pazienti con grave insufficienza respiratoria, riducendo fortemente la necessità di ricovero in terapia intensiva e azzerando, tra l’altro, il rischio di contagio.

 

«Un piccolo gesto, spontaneo e di cuore che ha coinvolto tutti i dirigenti, i dipendenti ed i collaboratori della Segreteria di Vibo Valentia -  spiega la direttrice dell’Ufficio territoriale Maria Ventrice - con il quale abbiamo voluto mettere a disposizione di chi giornalmente è in prima linea contro questo nemico invisibile un supporto concreto, immediatamente utile ed utilizzabile».

Gesto che si va ad aggiungere alla più ampia iniziativa promossa a livello nazionale dalla Segreteria generale della Cisal che già nei giorni scorsi, su input del segretario generale Francesco Cavallaro, ha attivato una raccolta fondi per la Protezione civile.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio