Coronavirus San Ferdinando, focolaio nella tendopoli migranti: 17 i positivi

Quattordici nuovi casi riguardano gli stagionali africani, mentre gli altri sono tre operatori che lavorano nella tendopoli. Si va verso l'istituzione della zona rossa

109
di Redazione
16 ottobre 2020
14:05
La tendopoli di San Ferdinando
La tendopoli di San Ferdinando

Quattordici migranti ospiti nella tendopoli di San Ferdinando sono risultati positivi al Convid-19 dopo l'effettuazione di 30 tamponi. A questi si devono aggiungere altri tre positivi tra gli operatori dell'associazione Guardie Ambientali che gestiscono il campo.

 

È stata la prefettura di Reggio Calabria a confermare i dati sul primo screening effettuato nella tendopoli che adesso ospita almeno 260 migranti. Il dato viene ritenuto preoccupante perché sfiora una percentuale di positivi di quasi il 50% tra i migranti.

 

La zona, su disposizione del prefetto Massimo Mariani - che poco fa insieme al questore e ai comandanti provinciali dei carabinieri e della guardia di finanza ha effettuato un sopralluogo - è stata chiusa e sarà quasi certamente dichiarata zona rossa come è avvenuto con il campo container di Contrada Testa dell'Acqua di Rosarno dove sono stati scoperti altri 20 positivi.

 

Tutta la zona è stata completamente isolata da un cordone di forze dell'ordine che garantiscono la sicurezza e, al tempo stesso, l'assistenza insieme a personale sanitario. I migranti e gli operatori sono asintomatici. Nelle prossime ore verranno effettuati altri tamponi. Altro comune attenzionato in queste ore è quello di Polistena dove si sono registrati nella giornata di oggi altri quattro positivi che si aggiungono ad un quinto individuato nei giorni scorsi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio