Coronavirus, Torre di Ruggiero non è più zona rossa: zero nuovi casi e dieci guariti

Il presidente facente funzioni della Regione Calabria Nino Spirlì ha revocato il provvedimento di chiusura assunto il 15 ottobre scorso. Da allora nel territorio del comune del Catanzarese non si sono più registrati contagi 

160
di Redazione
28 ottobre 2020
15:10
Foto d’archivio
Foto d’archivio

Il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha revocato la zona rossa per il territorio di Torre di Ruggiero, piccolo centro in provincia di Catanzaro, chiudendo così gli effetti dell’ordinanza 74 del 15 ottobre scorso.

 


Il provvedimento è stato assunto, spiega Spirlì nell’atto controfirmato da Antonio Belcastro, «in base all’evoluzione dello scenario epidemiologico locale, come monitorate dall’Azienda Sanitaria Provinciale e dall’Unità di Crisi Regionale, le misure al momento revocate potranno essere ripristinate». Nell’ordinanza di revoca è stato spiegato che la disposizione era stata avviata «alla luce del focolaio registrato nel territorio», e per la quale «aveva disposto specifiche misure limitative alla circolazione delle persone fisiche e alle attività scolastiche, produttive e commerciali, onde evitare l’ulteriore diffusione del contagio, sia all’interno che al di fuori del Comune interessato».

 

A rafforzare il provvedimento di revoca della zona rossa, anche il fatto che «sulla piattaforma di sorveglianza integrata Covid-19 non risultano presenti ulteriori casi confermati dopo il 15 ottobre 2020 e sono segnalati dieci guariti, nel territorio interessato». 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio