La cerimonia

Cosenza, ecco i nuovi cavalieri dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio

VIDEO | La celebrazione, ospitata nella cattedrale, è stata presieduta dall'arcivescovo emerito di Reggio Bova Vittorio Luigi Mondello, priore della delegazione Calabria dell'antico ordine equestre

148
di Salvatore Bruno
10 ottobre 2021
12:15

A presiedere nella Cattedrale di Cosenza, la cerimonia di investitura delle nuove dame e dei nuovi cavalieri del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio è stato l’arcivescovo emerito di Reggio Calabria-Bova monsignor Vittorio Luigi Mondello, priore della delegazione Calabria del più antico ordine equestre della cristianità.

Solenne celebrazione

Concelebrato dall’arcivescovo di Cosenza Francesco Nolè, il rituale si è svolto con la partecipazione di don Gianpietro dei Principi Sanseverino dei Baroni di Marcellinara, delegato della Calabria, e del Grande ufficiale Aurelio Badolati, delegato vicario della Calabria. La Santa Messa è stata preceduta da un corteo processionale intrapreso dal vicino palazzo arcivescovile, accompagnato dalla Banda della Reale Accademia Filarmonica di Gerace, composta da 35 elementi in abito d’epoca, medaglia d’oro Costantiniana per meriti nobiliari.


Il sostegno durante la pandemia

Guidato dal gran maestro Carlo di Borbone, principe delle Due Sicilie, l’antico ordine equestre si caratterizza anche in Calabria, per la sua missione di sostegno alla categorie più disagiate, condotta in maniera capillare sul territorio attraverso uno stretto rapporto con le parrocchie. Notevole il supporto offerto durante le fasi più critiche della pandemia anche alle strutture sanitarie, con un contributo, tra l’altro, di trentamila euro versato dal Principe all’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro e destinato all’acquisto di apparecchiature mediche per la rianimazione.

Itinerario turistico-culturale

Gli ospiti si sono intrattenuti nel capoluogo bruzio anche nell’odierna domenica per una visita turistico-culturale del centro storico tra i tesori artistici dell’Atene della Calabria ed il particolare nel Museo Diocesano dove viene custodita la Stauroteca, all’interno del teatro Rendano e nel vicino edificio ospitante la prestigiosa Accademia Cosentina.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top