Cosenza, positivo un avvocato. Negativi i primi tamponi sui dipendenti Coopservice

In corso lo screening dei dipendenti dell'azienda appaltatrice dei servizi di pulizia e di assistenza integrata ai pazienti dell'ospedale dell'Annunziata. Circa 300 nel complesso i tamponi previsti

81
di Salvatore Bruno
12 ottobre 2020
11:04
Gli operatori dell’Asp di Cosenza impegnati nell’effettuare i tamponi
Gli operatori dell’Asp di Cosenza impegnati nell’effettuare i tamponi

Hanno dato tutti esito negativo i primi tamponi cui si sono sottoposti i i dipendenti della Coopservice e le altre persone entrate in contatto con il funzionario della società appaltatrice dei servizi di pulizia e di assistenza integrata ai pazienti, operante all'interno dell'Annunziata di Cosenza e ricoverato nel reparto di malattie infettive dello stesso nosocomio bruzio, dopo essere risultato positivo al coronavirus.

Screening ad ampio spettro

Per prudenza, si sta procedendo con uno screening a tappeto di tutti gli operatori, la maggior parte dei quali impegnati nei vari reparti del presidio ospedaliero e quindi a contatto con medici, personale infermieristico e degenti. Nel complesso si procederà al prelievo di circa 300 tamponi: i prelievi sono in corso nel piazzale del pronto soccorso.

Il caso dell'avvocato

Nel frattempo i sanitari della task force dell'Asp sono al lavoro anche per ricostruire gli spostamenti di un avvocato del foro di Cosenza, risultato positivo asintomatico. Nell'ultima settimana avrebbe frequentato il tribunale e ricevuto nel proprio studio legale alcuni clienti. In corso l'indagine epidemiologica per risalire all'origine del contagio.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio