Covid Calabria, il primario di Malattie infettive: «Calano i ricoveri ma l’autunno resta un’incognita»

VIDEO | Il dottore Lucio Cosco dell'ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro non si sbilancia in previsioni: «Troppe variabili da tenere in considerazione» 

535
di Luana  Costa
29 maggio 2021
14:04

Non si sbilancia sul futuro il primario di Malattie infettive dell'azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, Lucio Cosco. «Sono troppe le variabili in gioco» risponde alla domanda su cosa ci sarà da attendersi a settembre, con il ritorno della stagione autunnale. «Ci sono da considerare le variabili determinate dal vaccino, da eventuali diminuzioni nell'uso di protezioni durante l'estate e anche dall'eventuale presenza di varianti. Allo stato non si possono fare previsioni».

Estate tranquilla

L'unica cosa certa al momento è un sensibile calo dei ricoveri, primo indice di una stagione estiva in linea con la precedente: «In estate credo che i contagi diminuiranno» conferma il primario e, infatti, i reparti iniziano a riprendere fiato dopo la pressione accumulata nei mesi scorsi «ciò è dovuto principalmente - ha continuato Cosco - alla campagna vaccinale che finalmente sta galoppando e all'arrivo della bella stagione». Una tendenza che certamente fa ben sperare almeno per la breve parentesi estiva: «La riduzione dei ricoveri si vede in maniera tangibile - spiega Milena Barone, medico in forza al reparto di Malattie infettive - e questo ci fa piacere perché indica che verosimilmente potremo trascorrere un periodo estivo riacquisendo un minimo di libertà».


Calo dei ricoveri

Spia di questa tendenza è intanto lo smantellamento del reparto Covid allestito nel dipartimento di Medicina generale che in questi mesi ha dato manforte alle Malattie infettive. In questi giorni è avvenuto il trasferimento degli ultimi pazienti rimasti adesso affidati alle cure di Lucio Cosco. L'unità operativa al momento conta 17 ricoveri ma in mattinata ne erano previsti nuovi in arrivo. «Da qualche settimana gradualmente si è andato a ridurre il numero dei ricoveri - precisa la dottoressa Barone - è anche vero che non c'è stato un totale arresto perché osserviamo quotidianamente almeno un o due ricoveri». 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top