Emergenza pandemia

Covid, è di Corigliano Rossano il sedicenne intubato a Cosenza

La situazione si è aggravata nelle ultime ore. Considerata l’accentuata aggressività del virus s’ipotizza la variante delta. In città si registra una preoccupante ripresa: 16 ricoveri

994
di Matteo Lauria
5 novembre 2021
10:35
L’ospedale di Rossano
L’ospedale di Rossano

È di Corigliano-Rossano il sedicenne intubato d’urgenza a Cosenza nelle ultime ore a causa del Covid. I sanitari del Nicola Giannettasio hanno riscontrato una polmonite e per due giorni è stato ricoverato nel presidio ospedaliero di Rossano. Le condizioni si sono aggravate con il trascorrere delle ore, da qui la decisione di disporre il trasferimento a Cosenza.

Secondo quanto trapela il giovane avrebbe contratto il virus in ambito familiare. Considerata l’accentuata progressività e l’aggressività del virus prende sempre più corpo l’ipotesi della variante delta. L’adolescente risulta non vaccinato.


Polo Covid, necessaria la riattivazione della seconda ala

A Corigliano-Rossano, dopo una fase di alleggerimento, il virus ha ripreso a circolare. La conferma arriva dalle presenze nel Polo Covid: un’ala del reparto è piena di pazienti (16), mentre per l’altra (chiusa dopo il decremento dei dati) è stata avanzata, con carattere d’urgenza, la richiesta di riapertura. Il problema è il personale sanitario in larga parte spalmato in altri reparti. I dati Covid aggiornati alle 13 di ieri dall’inizio della pandemia: 5066 casi e 106 decessi. Negli ultimi 30 giorni: 143 contagiati.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top