Estate in pandemia

Covid e movida, controlli a Soverato: chiusi due locali per assembramenti

Serate danzanti fuori dalle norme e musica ad alto volume: disposta la sospensione delle attività per 5 giorni. Sanzionato anche un noto stabilimento balneare di Montepaone: dipendenti assunti in nero

741
di Luana  Costa
1 agosto 2021
10:38

Si sono intensificati questo fine settimana estivo i controlli delle forze dell'ordine sulla costa ionica catanzarese. La compagnia Carabinieri di Soverato ha effettuato una serie di accertamenti finalizzati a verificare il rispetto delle norme.

I militari hanno disposto la sospensione delle attività per cinque giorni in due locali soveratesi per assembramenti e musica ad alto volume. In entrambi i casi - uno stabilimento balneare con annessa attività di ristorazione e un ristorante - erano state allestite nelle aree all'aperto apparecchiature musicali. All'interno maxi assembramenti e persone intente a ballare, nonostante i divieti imposti dalle normativa anti covid per il distanziamento.


Sempre a Soverato due chioschi sul lungomare sono stati sanzionati per somministrazione di bevande alcoliche a minori, mentre un noto stabilimento balneare di Montepaone, all'esito degli accertamenti eseguiti dai militari, è risultato non in regola con la documentazione di assunzione del personale. Due dipendenti sono risultati assunti "in nero" e anche per il lido è scattata la sanzione pecuniaria.

Ulteriori controlli sono stati predisposti dalla Questura di Catanzaro per contrastare forme di assembramento ovvero accertare il regolare rispetto delle misure disposte per contenere il contagio da Covid 19. La scorsa notte personale della squadra di Polizia amministrativa ha proceduto al controllo di un locale pubblico di Soverato, all'esito del quale il titolare è stato sanzionato.

Nella specifico è stato accertato che nel locale era in corso una serata musicale, a cui partecipavano numerosi avventori i quali occupavano, in piedi, tutto il perimetro del locale, intenti a ballare con musica ad alto volume selezionata da un dj, senza che fosse rispettato il necessario distanziamento sociale nonché privi di dispositivi di protezione (mascherine). Al titolare è stata contestata una sanzione pecuniaria e disposta la chiusura provvisoria dell'esercizio per la durata di giorni 5 a partire da oggi.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top