Covid, vaccini residui a persone disponibili: l’ordinanza del commissario Figliuolo

Il provvedimento del generale per evitare sprechi con le dosi non conservabili. L'ordine di priorità viene stabilito dal Piano nazionale 

41
di Redazione
15 marzo 2021
21:58

Il commissario per l'emergenza Covid, generale Francesco Figliuolo, ha firmato l'ordinanza con cui dispone che «in sede di attuazione del Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione da Sars-CoV-2 richiamato in premessa, le dosi di vaccino eventualmente residue a fine giornata, qualora non conservabili, siano eccezionalmente somministrate, per ottimizzarne l'impiego evitando sprechi, in favore di soggetti comunque disponibili al momento, secondo l'ordine di priorità individuato dal menzionato Piano nazionale e successive raccomandazioni».

L'intenzione di implementare la campagna vaccinale, era emersa già nelle scorse ore. Intervenuto a Che tempo che fa, il generale aveva ribadito: «Bene le priorità per classi« ma in caso di assenze «chiunque passa va vaccinato, dobbiamo accelerare». 


Ad oggi, sono 2.003.391 gli italiani vaccinati con il richiamo delle due dosi, come risulta dai dati del ministero della Salute. Mentre sono 6.715.732 i vaccini somministrati in tutta Italia, pari all'85,1% delle 7.891.990 dosi finora distribuite a tutte le regioni.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top