L’inchiesta

Droga e cellulari nel carcere di Napoli, trasferito in Calabria l’ex garante dei detenuti arrestato

Pietro Ioia viene considerato dagli inquirenti «il perno principale» dell'associazione a delinquere sgominata nei giorni scorsi

23
20 ottobre 2022
15:44

Pietro Ioia, l'ex garante dei diritti delle persone private o limitate nella libertà personale del Comune di Napoli, arrestato martedì scorso nell’ambito di una inchiesta dei carabinieri, lascia il carcere di Poggioreale per essere trasferito in un penitenziario calabrese.

LEGGI ANCHE: Droga e telefoni in carcere, 8 arresti: in manette anche il garante dei detenuti


L’ex garante è accusato insieme con altre sette persone, di avere introdotto - dietro compenso - cellulari e droga proprio nel carcere napoletano, ritenuto l'istituto penitenziario più affollato d'Europa. La decisione del giudice è stata presa dopo l'interrogatorio sostenuto ieri dall'ex garante al quale, la Procura di Napoli e il giudice per le indagini preliminari, contestano di essere stato "il perno principale" dell'associazione a delinquere sgominata il 18 ottobre.  

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top