«Eccolo, è il razzo cinese!», ma sono i satelliti di Musk: decine di segnalazioni in Calabria

Sono numerosi gli avvistamenti nelle ultime ore di una scia punteggiata nel cielo notturno. Niente a che fare con il vettore in caduta sulla Terra, si tratta invece di un “treno” di microsatelliti che fanno parte del progetto Starlink dell’azienda privata SpaceX

25
di Redazione
8 maggio 2021
22:50
La scia di satelliti Starlink
La scia di satelliti Starlink

«Eccolo, è il razzo cinese!». Occhi al cielo, dita che indicano la volta stellata e la certezza di essere testimoni della caduta del vettore che in queste ore si sta avvicinano dalla Terra, dove precipiterà tra l’1 e le 7 di stanotte. Sono numerosi gli avvistamenti nelle ultime ore di una scia punteggiata che però, in realtà, non è il razzo cinese, ma un “treno” di satelliti che fanno parte del progetto Starlink in fase di realizzazione da parte dell’azienda privata SpaceX, quella del visionario imprenditore Elon Musk, che sta mettendo in orbita intorno alla Terra migliaia di satelliti miniaturizzati.

L’obiettivo - almeno nelle intenzioni dichiarate - è portare la banda larga ovunque, anche in quelle zone del pianeta oggi non coperte. Il progetto, avviato nel 2015, ha già portato in orbita oltre 1400 satelliti.
In queste ore, che vedono molti col naso all’insù in attesa di intravedere il vettore cinese in caduta libera, le scie di satelliti Starlink vengono scambiate per i detriti del razzo in rientro sulla Terra. Ma si tratta di due fenomeni completamente diversi, tanto più che il razzo non è ancora visibile, almeno non in maniera così evidente.
La foto scattata nel Lametino e segnalata alla nostra redazione, mostra proprio i satelliti di Musk procedere in fila indiana.


L'attesa per il razzo cinese: dove cadrà?

Per sapere dove cadrà il razzo cinese, invece, ci vorranno ancora alcune ore. Le previsioni considerano tre passaggi sul territorio nazionale. Il primo alle ore 01.05, il secondo alle ore 02.36 e il terzo alle ore 4 circa, con una finestra temporale di incertezza di più o meno 3 ore, quindi, come accennato, l'attenzione dovrà essere alta dalle ore 1 alle ore 7. Anche la Calabria è sulla sua possibile traiettoria e l'allerta è stata diramata dalla Protezione civile e dalle prefetture.

Si potranno avvistare palle di fuoco e avvertire forti boati. I frammenti in caduta potranno avere una dimensione fino ad un massimo di un metro e mezzo, pesare qualche centinaio di chili (l’intero razzo pesa quasi 20 tonnellate) e raggiungere un metro di profondità all'impatto. Le previsioni di rientro saranno soggette a continui aggiornamenti perché legate al comportamento del vettore spaziale stesso e agli effetti che la densità atmosferica imprime agli oggetti in caduta, nonché a quelli legati all’attività solare.

CLICCA QUI PER IL MONITORAGGIO DEL RAZZO IN TEMPO REALE

Dalle ore 22 di oggi, 8 maggio, e sino alle ore 7, l'attivazione della “fase di attenzione” della Sala Operativa Regionale Unificata della Protezione Civile per “rischio impatto di frammenti per rientro incontrollato in atmosfera del vettore PRC CZ5B”. Eventuali segnalazioni possono essere comunicate al numero 0961/7673, operativo h24.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top