Estorsione e usura, il lametino Carmelo Furci condannato a 9 anni e 7 mesi di reclusione

L'uomo era stato rimasto coinvolto nell'operazione “Buitre Malo” messa a segno la mattina del 12 novembre 2019 dai militari del nucleo mobile della Guardia di Finanza 

13
di Luana  Costa
9 dicembre 2020
14:26

È stato condannato a nove anni e 7 mesi di reclusione, Carmelo Furci, di Lamezia Terme e coinvolto nell’operazione “Buitre Malo” messa a segno la mattina del 12 novembre 2019 dai militari del nucleo mobile della Guardia di Finanza del gruppo di Lamezia Terme. Furci è stato giudicato con rito abbreviato e rispondeva di diversi reati: estorsione, quattro ipotesi di usura, porto e detenzione illegale di armi da guerra, detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio, illecita detenzione di 100mila euro e detenzione illecita di una divisa dei carabinieri.

 


Il Gup del Tribunale di Lamezia Terme ha condannato Carmelo Furci a nove anni e sette mesi di reclusione. L'uomo è stato difeso dagli avvocati Francesco Gambardella e Giancarlo Nicotera.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top