Focolaio Covid in casa di riposo, Roccabernarda verso zona rossa: «Sono tutti positivi»

Una sessantina di soggetti tra operatori e pazienti della residenza “Santa Maria” contagiati. L’Asp di Crotone e il Comune si mobilitano. Chi rientra in paese dovrà sottoporsi a tampone (ASCOLTA L'AUDIO)

di Francesca Caiazzo
6 dicembre 2020
16:14

Roccabernarda potrebbe diventare zona rossa. Nel piccolo comune del crotonese, che conta 3.500 abitanti, nelle ultime ore si è registrato un aumento vertiginoso dei contagi da Covid-19, riferibili alla struttura socio-assistenziale “Santa Maria”: «Tutti gli operatori e i pazienti risultano positivi» ci ha detto Francesco Masciari, direttore generale facente funzioni dell’Azienda sanitaria provinciale di Crotone. Parliamo di 40 ospiti e di circa una ventina di dipendenti.

Il sindaco chiede la zona rossa

Una situazione che ha messo in allarme la popolazione e lo stesso sindaco, Nicola Bilotta, in costante contatto con la Regione Calabria, per valutare l’attuazione di misure più restrittive al fine di scongiurare il diffondersi del contagio. «Ho chiesto l’istituzione della zona rossa» ci dice.
L’Asp si è già mobilitata: «È una situazione di assoluta emergenza. Stiamo assicurando tutta l’assistenza sanitaria possibile attraverso le nostre Unità Speciali di Continuità Assistenziale, che garantiranno assistenza medica e infermieristica ai pazienti» ha aggiunto Masciari.
La proprietà della struttura, che ospita anziani e disabili, si sta organizzando per la logistica e provvederà a reclutare nuovo personale: servono soprattutto operatori socio-sanitari. Anche il Comune sta cercando di collaborare nella gestione dell’emergenza, contattando associazioni, anche dei comuni limitrofi, attrezzate a garantire la preparazione dei pasti.


Tampone per chi rientra per Natale

Il tracciamento dei contatti stretti dei positivi è già partito e attraverso Facebook, l’amministrazione comunale ha invitato «per un senso di responsabilità collettiva, a chiunque abbia avuto contatti con il personale, con i proprietari, con gli ospiti e con gli operatori della casa di riposo “Santa Maria” di Roccabernarda, di effettuare - per il momento - un isolamento fiduciario in attesa di ulteriori disposizioni».

Intanto, il sindaco ha pubblicato un avviso – che sarà a breve convertito in ordinanza – con cui si dispone che, dal 7 al 31 dicembre prossimi, chi rientra a Roccabernarda da altre regioni dovrà darne comunicazione al Comune e sottoporsi a tampone molecolare o antigienico, comunicandone il risultato all’ente. I soggetti che rifiutano di eseguire il test hanno l’obbligo di sottoporsi a quarantena obbligatoria. Nello stesso periodo, anche chi intende spostarsi dal paese per uscire fuori dalla regione è tenuto a informare il Comune.
Proprio ieri, a Roccabernarda, si è registrato un decesso per Covid-19: ha perso la vita una donna di 56 anni.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio