La ricorrenza

I 248 anni della Guardia di finanza, i festeggiamenti al parco di Catanzaro

Il comandante generale Guido Geremia ha passato in rassegna lo schieramento assieme al prefetto. Resi gli onori ai caduti in guerra e in attività di servizio, speciale riconoscimento al brigadiere mare, Pietro Laganà

14
24 giugno 2022
13:04

Dopo oltre due anni di dure restrizioni sanitarie, il comando regionale Calabria della Guardia di Finanza ha fortemente voluto festeggiare il 248° anniversario di fondazione al di fuori delle proprie caserme, celebrando l’evento nella suggestiva cornice del parco della biodiversità mediterranea di Catanzaro, con l’intento di far sentire la propria vicinanza alla città, con l’augurio di una veloce ripresa economica e sociale e con l’entusiasmo di ripartire con maggiore vigore e serenità, forti dell’incessante ed immutato impegno nella lotta al crimine organizzato e nella tutela dei cittadini.

Il comandante regionale Calabria, generale di brigata Guido Mario Geremia, e il prefetto di Catanzaro, Maria Teresa Cucinotta, hanno dato inizio all’evento passando in rassegna lo schieramento di finanzieri appartenenti a diverse specializzazioni. Alla ricorrenza, nel corso della quale hanno sfilato i gonfaloni della Regione Calabria, dell’amministrazione provinciale e della città di Catanzaro, hanno partecipato le massime autorità civili, militari e religiose regionali e locali, i comandanti provinciali e del reparto operativo aeronavale, i delegati dell’organo di rappresentanza militare, le sezioni ANFI (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia) di tutte le provincie calabresi, nonché le associazioni combattentistiche e d’arma di Catanzaro.


Nel corso della cerimonia, arricchita dalla presenza, in forma statica, di alcuni mezzi terrestri ed aeronavali in dotazione alle fiamme gialle, è stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del giorno speciale del comandante generale del corpo. Successivamente, accompagnati dalle toccanti note del silenzio d’ordinanza a cura di un trombettiere della fanfara della scuola allievi finanzieri di Bari, sono stati resi gli onori ai caduti in guerra ed in attività servizio, con una menzione particolare rivolta al Brigadiere Mare “Pietro Laganà”, croce di guerra al valore alla memoria, caduto nel corso della II Guerra Mondiale, a cui è dedicata la caserma sede del Comando Regionale Calabria.

Ad impreziosire tale importante momento è stata la significativa e gradita presenza della signora Silvana Laganà, figlia del nostro militare caduto. Il generale Geremia ha ringraziato e rivolto un saluto all’indirizzo dei presenti, nonché esaltato il continuo impegno del corpo, quale unica Polizia Economico-Finanziaria del Paese, a tutela dell’erario nazionale e comunitario ed a contrasto degli illeciti in materia dei traffici illeciti in genere, nonché di ogni forma di criminalità, comune ed organizzata.

A testimonianza dell’impegno profuso dalle fiamme gialle della Calabria e dei pregevoli risultati di servizio conseguiti dai reparti dipendenti, alcune delle autorità presenti hanno consegnato le ricompense morali a militari che si sono particolarmente distinti in rilevanti operazioni di servizio. A conclusione, dopo la lettura della preghiera del finanziere da parte del capo assistenza spirituale, cappellano militare addetto - don Antonio Pappalardo, il generale Geremia ha invitato le autorità ad una visita guidata presso il museo storico militare “Brigata Catanzaro”, sito all’interno del parco della biodiversità, dove insiste la sezione dedicata alla Guardia di Finanza.

Terminata la celebrazione, la cittadinanza ivi presente è stata invitata a visitare i mezzi in mostra statica ed ai bambini presenti per l’occasione sono stati distribuiti vari gadget della Guardia di Finanza.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top