Fermato in auto a Locri con 200mila euro: è il presidente del Novara Calcio

Per Massimo Cianci l'accusa è di ricettazione. Ha rassegnato le dimissioni e la società chiarisce: «Totalmente estranea ai fatti»

58
di Redazione
4 febbraio 2021
20:52

È il presidente del Novara Calcio Marcello Cianci l'imprenditore denunciato per ricettazione dalla guardia di finanza di Locri perché trovato in possesso di 200 mila euro in contanti durante un controllo avvenuto nell'ambito di un servizio finalizzato alla repressione dei traffici illeciti e dei reati finanziari.

Cianci era a bordo di un suv e non ha fornito alcuna spiegazione sulla provenienza del denaro che era nascosto in una busta per generi alimentari.


In seguito alla notizia, Cianci ha rassegnato le dimissioni dalla carica di presidente e amministratore delegato del Novara Calcio «per motivi di natura personale e professionale». Lo ha annunciato la stessa società sportiva in una nota stampa.

«I soci - si legge - convocheranno a breve un consiglio di amministrazione per l'elezione delle nuove nomine. A fronte delle notizie di cronaca che stanno circolando in queste ore e che vedono coinvolto lo stesso Cianci, la società Novara Calcio si dichiara totalmente estranea ai fatti, i quali riguardano vicende strettamente personali e non legate al suo operato all'interno del club».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top