Inchiesta Demetra, torna in libertà ex dipendente comunale di Corigliano Rossano

Virelli è stato accusato di favorire una organizzazione dedita allo sfruttamento di braccianti con il rilascio di documenti e certificazioni per l’assunzione dei lavoratori

3
di Redazione
4 luglio 2020
07:32
Tribunale, immagine da pixabay
Tribunale, immagine da pixabay

Torna in libertà Giuseppe Virelli, l’ex dipendente comunale del comune di Corigliano Rossano rimasto coinvolto nella maxioperazione della Guardia di Finanza, coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, denominata Operazione Demetra. Lo riferisce una nota stampa. Il tribunale del Riesame con sentenza depositata il 03/07/2020, in totale accoglimento delle argomentazioni della difesa del legale Virelli, ha annullato l’ordinanza cautelare emessa dal gip Luca Colitta presso il Tribunale di Castrovillari nei confronti di Giuseppe Virelli, rimettendolo in libertà.

Sessanta sono state le persone implicate nel blitz dell’inchiesta “Demetra”, che ha riguardato i territori di Cosenza e di Matera. L’indagine aveva portato alla luce una presunta associazione dedita ad attività d’intermediazione illecita, allo sfruttamento della manodopera e al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Caduto, pertanto, completamente il quadro indiziario, ritenuto inconsistente dal giudice del Riesame. L’ex dipendente comunale, che aveva subito l’accusa di favorire l’organizzazione con il rilascio di documenti e certificazioni per l’assunzione dei braccianti, è tornato in libertà senza alcun obbligo. 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio