Inchiesta Waterfront, annullati i domiciliari all’ingegnere Nicoletta

L'operazione fece luce su un sistema di appalti pilotati per agevolare la 'ndrangheta, e in particolare la cosca Piromalli di Gioia Tauro

6
di Redazione
20 giugno 2020
12:16
L’operazione Waterfront nel Reggino
L’operazione Waterfront nel Reggino

Il Tribunale del Riesame di Reggio di Calabria ha annullato l'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa nei confronti dell'ingegnere Angela Nicoletta nell’ambito del procedimento “Waterfront”.

 

Si tratta di un'operazione su appalti pilotati per agevolare la 'ndrangheta, e in particolare la cosca Piromalli di Gioia Tauro, condotta a fine maggio dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria. Accogliendo le richieste del collegio difensivo, composto dagli avvocati Nico D'Ascola, Ettore Squillaci e Maria Antonietta Puntillo, il Tribunale, tra le altre cose, ha escluso la circostanza aggravante della finalità di agevolazione mafiosa e disposto l'immediata liberazione dei Nicoletta.  

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio