L’ultimo saluto di Roccella

Incidente mortale a Riace, oggi i funerali di Silvestro e Giusy. Indagato il 40enne conducente dell’auto

La Procura della Repubblica di Locri ha acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona che hanno filmato i momenti del tremendo impatto. L'uomo alla guida della macchina è stato iscritto nel registro degli indagati (ASCOLTA L'AUDIO)

566
di Redazione
31 agosto 2021
07:43
Nel riquadro Silvestro Romeo e Giusy Bruzzese
Nel riquadro Silvestro Romeo e Giusy Bruzzese

È il giorno del dolore e del silenzio a Roccella Jonica. Dopo l’incredulità di domenica, oggi alle 16.30 ci sarà l’ultimo saluto a Silvestro Romeo e Giusy Bruzzese nella Chiesa matrice della cittadina jonica. Una celebrazione che si preannuncia già con una folta presenza di parenti ed amici delle due vittime del terribile incidente avvenuto domenica sulla SS 106 a Riace, pur nel rispetto delle direttive anti Covid.

La dinamica dell’incidente

E, proprio in merito alla dinamica del sinistro, secondo una prima parziale ricostruzione, gli investigatori hanno potuto appurare come le due moto, con in sella Romeo, Bruzzese, il comandante della polizia locale, Fragomeli, e un’altra donna, stessero procedendo in direzione Catanzaro. Al contrario, l’autovettura che ha colpito i mezzi a due ruote, stava invece procedendo in direzione Locri. A quanto pare – ma per la certezza bisognerà attendere l’esito degli approfondimenti – il conducente dell’auto avrebbe atteso il passaggio di due vetture e poi avrebbe svoltato verso il distributore, di fatto tagliando la strada alle due moto che non sarebbe riuscito a vedere con congruo anticipo perché poste dietro alle vetture che le precedevano. Da qui il tremendo impatto che ha sbalzato il povero Silvestro Romeo dalla sella della sua moto e lo ha scaraventato a diversi metri di distanza, lasciandolo senza vita sul selciato. Impatto diventato fatale anche per la moglie, Giusy Bruzzese, dapprima soccorsa e ricoverata all’Ospedale di Locri, e poi trasferita d’urgenza al Gom di Reggio Calabria, dove, purtroppo, è poi deceduta a causa dei traumi molto gravi riportati. Lotta, invece, ancora il comandante della polizia locale di Roccella, Alfredo Fragomeli, il quale, pur non essendo al momento in pericolo di vita, versa ancora in condizioni molto gravi. Serie anche le condizioni della donna che era a bordo della moto insieme a lui.


L’inchiesta della Procura

Intanto la Procura della Repubblica di Locri ha acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona e che hanno filmato i momenti del tremendo impatto. Questi, uniti anche ai rilievi effettuati dalle forze dell’ordine, permetteranno di chiarire ancor meglio i contorni dell’incidente. Dopo l’apertura dell’inchiesta, al momento come atto dovuto, il conducente dell’autovettura, un 40enne, è stato iscritto nel registro degli indagati. Ciò permetterà di poter compiere tutta una serie di accertamenti ulteriori, volti a chiarire nel dettaglio quanto avvenuto.

Lutto cittadino

Il sindaco di Roccella Jonica, Vittorio Zito, intanto, ha proclamato il lutto cittadino per oggi mentre i commercianti di Roccella Jonica hanno avviato una raccolta di fondi allo scopo di aiutare le famiglie coinvolte nell’incidente e soprattutto il figlio di Silvestro e Giusy, rimasto senza i genitori in modo improvviso e tragico.

Nella serata di ieri, invece, un cero è stato posizionato fuori dalla finestra dell’ufficio del Comune di Roccella, dove lavorava Giusy Bruzzese: «Sei e sarai sempre una persona unica e speciale per noi», si legge nel post accompagnato dalla foto del cero. Un gesto semplice, che testimonia con quanto affetto e dolore l’intera cittadinanza sta vivendo questa immane tragedia.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top