Intimidazioni alla Progetto sud di Lamezia, Tansi: «Don Panizza un prete-coraggio»

Le parole di vicinanza dell'ex numero uno della Prociv, attualmente in campo per le regionali con de Magistris, alla comunità lametina dopo l'ennesima azione intimidatoria 

87
di Redazione
11 marzo 2021
18:36
Carlo Tansi
Carlo Tansi

«L'arroganza della 'ndrangheta e il suo insensato desiderio di affermare il controllo del territorio hanno prodotto l'ennesima azione intimidatoria ai danni di un sacerdote della levatura spirituale e morale di don Giacomo Panizza. Un autentico prete-coraggio che, grazie al prezioso lavoro realizzato con Progetto Sud in un contesto assai difficile come quello lametino, ha sfidato la Piovra con i fatti e non con le chiacchiere». Sono le parole di Carlo Tansi, ex numero uno della Prociv e in campo a sostegno della candidatura di de Magistris.

 


Tansi, intervenendo con una nota stampa, ha parlato dell’impegno del sacerdote: «Un confronto a viso aperto, il suo. Un 'atto di guerra' alla più potente mafia del mondo, seppur portato avanti da una persona mite. Un soldato di Cristo, punto e basta. Ma – aggiunge - con una tempra tale da costargli appunto timori e sofferenze ingiusti. Ragion per cui mi par doveroso testimoniargli pubblicamente vicinanza, solidarietà e affetto personali, ma anche e soprattutto la gratitudine di un calabrese come me che non può non stimare uno del 'profondo Nord' come lui. Un uomo di Chiesa – conclude Tansi - venuto qui da noi da molto lontano a testimoniare nella quotidianità, e a prezzo di enormi rischi, la vera missione di Cristo in una terra purtroppo martoriata e soggiogata dalla più pericolosa, lo ripeto, consorteria malavitosa del pianeta».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top