La Spezia: arrestato un reggino, sequestrati beni per 2 milioni di euro

La Direzione investigativa antimafia di Genova ha arrestato un imprenditore reggino, perché ‘legato’ alla ndrangheta.

di redazione
16 dicembre 2014
10:04

La Spezia – L’imprenditore, secondo l’accusa, gestiva società di trasporti grazie a dei prestanome. Fermato Domenico Romeo, originario di Roccaforte del Greco (Reggio Calabria), 58enne residente ad Arcola, in provincia di La Spezia. La Dia ritiene Romeo vicino alla ndrangheta, e lo accusa di aver gestito varie società di trasporti, tra La Spezia e Massa Carrara, sequestrate su mandato della Procura della Repubblica di La Spezia. 

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio