“Laqueo”, torna in libertà il calciatore Modesto

Il tribunale della Libertà di Catanzaro ha accolto il ricorso presentato dai legali, disponendo la scarcerazione del calciatore. A comunicarlo uno dei difensori dell'ex giocatore di Cosenza, Vibonese e Crotone

16 settembre 2016
11:07

Francesco Modesto torna libero dopo che il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha accolto il ricorso dei suoi legali che ne chiedevano la scarcerazione.

 


Modesto, il “finanziatore” del gruppo criminale - VIDEO

 

L'udienza davanti ai giudici del Riesame si era tenuta martedì mattina, 13 settembre. Come si ricorderà Modesto era stato arrestato nell'ambito dell’operazione “Laqueo” con l'accusa di appartenere ad una organizzazione finalizzata all’usura e all’estorsione. Secondo i magistrati, insieme al suocero Luisiano Castiglia, avrebbe utilizzato i propri capitali per strozzare gli imprenditori in difficoltà erogando prestiti ed applicando tassi superiori al 150%.

 

L’inchiesta è fondata sulle dichiarazioni del pentito Roberto Violetta Calabrese.

 

Operazione “Laqueo”: cruciali le dichiarazioni di un pentito

 

Gli avvocati di Modesto, con le loro argomentazioni, hanno provato a smontare l’impianto accusatorio, ottenendo la scarcerazione del proprio assistito. Il ragazzo dovrebbe lasciare la casa circondariale di Via Popilia dopo le formalità di rito, entro le ore 14.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top