Il sit in

Licenziamenti e cassa integrazione, a Crotone autobus Romano fermi e protesta degli autisti

Stato di agitazione dei lavoratori, che protestano contro il ridimensionamento dell'azienda continuo da tre anni a questa parte. Mezzi fermi in città ed in provincia

64
di Procolo Guida
17 ottobre 2022
09:21

Proseguono i licenziamenti, nonostante un uso sfrenato della Cassa Integrazione ed i ritardi dei pagamenti degli stipendi senza tener conto di un ridimensionamento continuo dell’azienda.

Questo lamentano gli autisti della ditta presente in Regione dal 1922 che con mille trasformazioni ha pure assicurato la costruzione di una grande autostazione per la Città di Crotone. Chiedono conto alla proprietà perché stanchi di ascoltare quelli che loro chiamano alibi sui ritardi della Regione Calabria, non solo nei pagamenti, e di una mancanza di programmazione e prospettiva.


Colpisce infatti che, solo per fare un esempio, oramai è stata dismessa da tempo l’attività di trasporto fuori regione pur “fittando” l’autostazione ad altre ditte che fanno invece proseguire, con alacre e proficua attività, svariati viaggi quotidiani con tratte di ogni genere, anche grazie alla quasi inesistente alternativa al trasporto su gomma.

Rammentiamo che il Gruppo Romano (così come riportato dallo stesso sito), fu costituito da F.lli Romano S.p.A. e Romano Autolinee Regionali S.p.A., è certamente (rimasto) tra i più importanti gestori di trasporto per persone del Sud Italia. L'attività del Gruppo è iniziata nel lontano 1922, inizialmente come Ditta Sebastiano Romano e Figli (Fondata dai Fratelli Antonio, Luigi, Bernardo, Francesco e Michele), trasformata nel 1969 in F.lli Romano S.p.A. da Michele Romano, ed oggi, relativamente al solo Trasporto Pubblico Locale, in Romano Autolinee Regionali S.p.A. La Romano Autolinee Regionali S.p.A., nasce nel 2000 dalla cessione del ramo d'azienda relativo al trasporto pubblico locale della F.lli Romano S.p.A., ed attualmente nel settore del T.P.L.

Era certamente l'azienda privata calabrese di maggiori dimensioni per numero di km e per numero di dipendenti. L'attività aziendale si estrinsecava infatti, fino a 4 anni fa, nello svolgimento di servizi di tipo urbano, nella Città di Crotone, e di tipo extraurbano nelle Province di Crotone (bacino di traffico principale), Catanzaro, Cosenza, Vibo Valentia. Ottemperando così alle vecchie e nuove normative regionali, oggi la R.A.R. fa parte di un consorzio, con altre 4 aziende di T.P.L., denominato "Autoservizi dei Due Mari" che copre circa 15 milioni di km.

In particolare, la Romano Autolinee Regionali S.p.A gestisce 61 autolinee extraurbane con una percorrenza di circa 6.000.000 km e 18 urbane nella Città di Crotone con una percorrenza di circa 1.000.000 di km. I dati odierni non sono disponibili soprattutto dopo la dismissione dopo decenni di incremento dei servizi che erano a arrivati a coprire molte destinazioni del sud, del centro e del nord Italia (Bari, Salerno, Napoli, Perugia, Siena, Firenze, Montecatini, Pisa, Bologna, Reggio E., Parma, Genova, Milano, Torino, Verona, Padova, Venezia).

Una attività che faceva tesoro di una esperienza maturata in oltre 80 anni di lavoro, cercando sempre di adeguarsi alle esigenze dell'utenza e con la volontà precisa del continuo miglioramento dei propri servizi fino alla costruzione di una grande autostazione, come già detto. Ad oggi infatti non siamo in grado di riferire quanto e cosa sia rimasto di parco autobus delle due società, che era composto da n. 197 autobus e di circa 300 dipendenti.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top