M5s: «Il controllo del territorio calabrese è dello Stato non delle mafie»

I parlamentari pentastellati elogiano l'operato delle forze dell'ordine, che sono riusciti a bloccare la guerra tra clan grazie agli arresti di numerosi esponenti delle cosche crotonesi

4
di Redazione
20 dicembre 2018
11:05
Bandiera M5s. Foto di repertorio
Bandiera M5s. Foto di repertorio

«Si prospettava una nuova guerra di mafia in Calabria, ma lo Stato si è fatto trovare pronto» hanno affermato i parlamentari del Movimento 5 stelle in commissione antimafia in una nota. «Gli arresti di numerosi esponenti di clan legati alla 'ndrangheta - continua la nota - danno  ancora una volta in pochi giorni l'immagine di un sistema antimafia che non sta lasciando nemmeno un centimetro alla criminalità organizzata».

«Un plauso quindi alle forze dell'ordine – sostengono - che hanno condotto questa operazione e l'auspicio che si continui con questo ritmo serrato nella lotta al malaffare. In Commissione antimafia stiamo attivando tutti i canali per dare il nostro contributo e affermare un principio che ultimamente sembrava capovolto: il controllo del territorio è dello Stato, non delle mafie».

 

LEGGI ANCHE: ’Ndrangheta a Reggio, otto arresti per estorsione ed intestazione fittizia di beni

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio