Mancano posti letto Covid, a Corigliano Rossano si valuta di allestire nuove aree

Vertice in corso con il commissario La Regina e i direttori delle divisioni interne all’ospedale spoke. Servono nuovi spazi per accogliere i pazienti con coronavirus

149
di Matteo Lauria
12 aprile 2021
10:46

La situazione implosiva al pronto soccorso dell’Annunziata di Cosenza si riversa sullo spoke di Corigliano-Rossano. Questa mattina si è recato a Rossano, visita inaspettata, il commissario dell’Asp di Cosenza Vincenzo La Regina al fine di verificare la possibilità di incrementare il numero dei posti letto Covid al “Nicola Giannettasio” e di andare anche ben oltre i 38 previsti. Vertice in corso con i direttori delle divisioni interne allo spoke. Il pronto di soccorso di Rossano nel frattempo si conferma crocevia non solo per la Sibaritide ma per tutta la provincia. Giungono pazienti da Carolei, Roggiano, alto e basso jonio. Questa notte una donna di 57anni, di Crosia, è stata trasferita a Catanzaro.


Contestualmente il personale sanitario lamenta l’uso di mascherine non a norma. Si tratta di dispositivi di protezione individuale nel mirino della guardia di finanza e sottoposte a sequestro. E nonostante tutto ancora in uso. Sono 644 i positivi e 22 decessi negli ultimi trenta giorni in città. Nella Sibaritide continuano a preoccupare i dati dei comuni di Crosia (138), Cariati (125), Cassano (77)e Albidona (42). Per mercoledì è pronto il Palabrillia, centro hub regionale per le vaccinazioni. Si prevede una media di 500 somministrazioni al giorno, quantitativi permettendo.   

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top