Finti matrimoni per il permesso di soggiorno, 24 indagati nel Catanzarese

NOMI | Le indagini avevano fatto emergere una vera e propria struttura organizzata per il rilascio dei permessi di soggiorno in favore principalmente di cittadini cinesi

44
di Luana  Costa
29 giugno 2020
15:51
Immagine di sposi, foto da pixabay
Immagine di sposi, foto da pixabay

Sono complessivamente 24 gli indagati coinvolti nel presunto giro di matrimoni falsi organizzati per favorire l'immigrazione clandestina sul territorio catanzarese. La Procura di Catanzaro ha chiuso infatti le indagini dell'inchiesta scattata nel marzo scorso e messa a segno dallla squadra mobile di Catanzaro.

I matrimoni combinati 

Le indagini erano partite a seguito dell'individuazione di alcune pratiche sospette da parte dell’Ufficio Immigrazione della Questura, che segnalava l’utilizzo di certificazioni che riportavano il medesimo protocollo e quindi ritenute false. L’avvio poi di intercettazioni ambientali e telefoniche faceva emergere quindi l’esistenza di una vera e propria struttura organizzata, che tra i vari artifici utilizzati per il rilascio dei permessi di soggiorno, a favore principalmente di cittadini cinesi, ricorreva anche alla combinazione di matrimoni o convivenze fittizie con cittadini italiani, che si prestavano allo scopo in cambio di somme di denaro che si aggiravano tra i 1000 e i 2000 euro.


 I nomi degli indagati

Gli indagati sono: Adel Mohamed Mohamed Flzcki Ahmed; De Santis Antonio, De Santis Giovanni, De Santis Giuseppe; Laface Rita; Lin Janmei; Liu Guangrong; Liu Shiyang; Longo Giancarlo; Macario Mariagrazia; Maletta Rita; Maletta Roberto; Nicoletta Vittorio; Oliverio Celeste Emanuela; Pontiero Lorenzo; Scalise Emanuela Concetta; Silipo Antonio; Votta Cesare; Wang Busheng; Wang Zhenhua; Wei Yunmei; Xiang Xiuzhen; Yu Jinwei, detta “Rosa”; Zhao Jingang.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio