Cosenza, migrante trova un portafoglio e lo restituisce: «Grazie per l'onestà»

L'episodio davanti ad un supermercato della città bruzia. Il proprietario del portamonete ha voluto rendere noto con un messaggio sui social e alla stampa il gesto 

866
di Salvatore Bruno
20 gennaio 2019
22:59

Timothy è un nigeriano di 43 anni, sposato e padre di tre figli e fino a ieri era uno dei tanti immigrati che stazionano davanti ai supermercati della città, di quelli che ti aiutano a portare la spesa in auto e che rimettono a posto il carrello in cambio di qualche spicciolo. Venerdì scorso, 18 gennaio, ha trovato a terra un portafoglio smarrito con 70 euro, nel parcheggio dell’Eurospin di Viale Mancini a Cosenza.

Il ringraziamento sui social

Lo ha aperto e ha dato uno sguardo alla foto sui documenti. Poi si è guardato in giro, ha riconosciuto il titolare e glielo ha riconsegnato. Un gesto non scontato, per il quale il proprietario del portamonete ha voluto esprimere la propria riconoscenza pubblicamente, attraverso i social: «Grazie a questa onesta persona – ha scritto - ho recuperato il mio portafogli con documenti, bancomat e soldi presenti all’interno. Mi ha evitato una brutta esperienza. Merita veramente un grazie ed un forte in bocca al lupo, perché persone così non si trovano in giro tutti i giorni».

A Cosenza dal 2016

E’ approdato sulle coste italiane a bordo di una carretta del mare, nel giugno del 2016. Sfidando il Mediterraneo alla ricerca di una condizione di vita migliore. Ospite della Casa San Francesco, attende l’esito della sua domanda di protezione. E quel poco che racimola ogni giorno lo manda alla moglie e ai suoi piccoli, un ragazzo di 13 anni e due bimbe di 10 e 6 anni, che non vede da due anni e mezzo. Sulla rete qualcuno si è affrettato a commentare che non c'è nulla di strano, che l'onestà non ha pelle. Appunto. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio