Inchiesta “Sistema Rende”, chiesto rinvio a giudizio per Sandro Principe

Chiesta condanna per l’ex consigliere regionale Mirabelli ed il processo per l'ex sindaco di Rende Bernaudo e gli ex assessori comunali Ruffolo e Gagliardi

di Redazione
29 maggio 2017
16:12
Sandro Principe
Sandro Principe

Dopo tre udienze il pm della Dda di Catanzaro, Pierpaolo Bruni, ha concluso la sua requisitoria nell'udienza preliminare a carico dei dieci indagati nell'inchiesta "Sistema Rende". Bruni ha chiesto il rinvio a giudizio dell'ex assessore regionale Sandro Principe, dell'ex sindaco di Rende Umberto Bernaudo e degli ex assessori comunali Pietro Ruffolo e Giuseppe Gagliardi. Bruni ha chiesto inoltre la condanna dei sei indagati processati con rito abbreviato.


Nella sua requisitoria il pm ha parlato di "costante utilizzazione del clan Lanzino-Ruà in varie campagne elettorali". Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di concorso esterno in associazione mafiosa, voto di scambio e corruzione.



Inoltre, la pubblica accusa ha chiesto la condanna per Adolfo D’Ambrosio a 6 anni di carcere, per Francesco Patitucci a 4 anni, per Michele Di Puppo a 6 anni, per Umberto Di Puppo a 4 anni, per Rosario Mirabelli a 1 anno e 4 mesi, ex consigliere regionale, e Marco Paolo Lento a 1 anno e 4 mesi, che hanno scelto di farsi giudicare col rito abbreviato.

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top