'Ndrangheta in Liguria, in manette anche il sindaco di Lavagna

Tra gli arrestati nell'ambito dell'operazione di polizia contro il traffico illecito di rifiuti in Liguria c'è anche il sindaco di Lavagna, un consigliere comunale e una ex parlamentare

di Redazione
20 giugno 2016
10:56

C'è anche il sindaco di Lavagna (Genova), Giuseppe Sanguineti, tra gli arrestati nell'ambito dell'operazione della Polizia contro il traffico illecito di rifiuti in provincia di Genova, gestito da presunti appartenenti alla 'ndrangheta. Nei confronti del primo cittadino, eletto con la lista civica Movimento per Lavagna nel 2014, sono stati disposti gli arresti domiciliari. In manette anche un consigliere comunale, Massimo Talerico, eletto in una Lista civica e con delega al Patrimonio e Demanio. Stessa sorte per l'ex onorevole Udc ed ex sindaco di Lavagna Gabriella Mondello. La Mondello, 72 anni, insegnante di scuola media superiore è stata sindaco di Lavagna per 24 anni. Entra il parlamento nel 2001 sotto le fila di Forza Italia quindi nel Pdl e poi nell'Udc. In parlamento per tre legislature, al termine del terzo mandato ha deciso di lasciare la politica supportando però come esterna la candidatura di Sanguineti a sindaco di Lavagna nel 2014.L’accusa nei confronti del sindaco, del consigliere comunale e dell’ex parlamentare è abuso d’ufficio. I tre sono anche indagati, a vario titolo, per voto di scambio e traffico illecito di influenze.

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio