'Ndrangheta in Liguria: sequestro di beni per 10 milioni di euro

Il provvedimento riguarda tre imprese riconducibili alla ‘ndrangheta e impegnate nella realizzazione di appalti pubblici

di Redazione
9 marzo 2015
09:09

La Direzione Investigativa Antimafia di Genova, in collaborazione con personale della Polizia di Stato di Savona, sta eseguendo un sequestro preventivo di beni aziendali del valore di circa 10 milioni di euro, riconducibili ai fratelli Fotia, Pietro, Francesco e Donato e nei confronti di Criaco Giuseppe e Casanova Remo. Il provvedimento riguarda tre imprese, “Scavo-Ter s.r.l.”, “P.d.f. s.r.l.” e “Se.Le.Ni. s.r.l.”, impegnate nella realizzazione di appalti pubblici, opere edili e movimento terra. Gli indagati sono accusati del delitto di intestazione fittizia di beni.

 


COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top