‘Ndrangheta, primo accesso antimafia della storia in Val d’Aosta

Il ministro dell’Interno Salvini ha autorizzato il provvedimento nei comuni di Aosta e Saint Pierre

14
di Redazione
22 marzo 2019
19:30

Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha autorizzato il presidente della Regione Valle D'Aosta, nell'esercizio delle funzioni prefettizie riconosciute dall'ordinamento speciale, all'accesso antimafia nei comuni di Aosta e Saint Pierre. È la prima volta, rileva il Viminale, per la Val d'Aosta. Il provvedimento è legato all'inchiesta giudiziaria sul sodalizio 'ndranghetista operante in Valle d'Aosta con collegamenti in Piemonte e Calabria.

Risale al gennaio scorso l’operazione “Geenna”, che ha consentito di accertare, per la prima volta da un punto di vista giudiziario, la presenza di una importante strutturazione di ‘ndrangheta nel capoluogo valdostano, riconducibile principalmente alla cosca Nirta-Scalzone di San Luca, nonché di evidenziare quanto penetranti siano i coinvolgimenti tra alcuni politici e il sodalizio criminale.

 

LEGGI ANCHE:

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio