‘Ndrangheta in Valle d’Aosta, la Regione alpina parte civile

Il processo è in corso al Tribunale di Reggio Calabria. Dall’operazione Altanum emersero anche la ramificazioni dei clan nei territori valdostani  

4
di Redazione
20 febbraio 2020
11:20

La Regione Valle d'Aosta si costituirà parte civile nel processo riguardante l'inchiesta per 'ndrangheta Altanum, in corso al Tribunale di Reggio Calabria. Lo ha deciso oggi la Giunta valdostana. L'indagine della Dda reggina riguarda 18 imputati accusati a vario titolo di associazione di tipo mafioso, estorsione, traffico di sostanze stupefacenti e omicidio. Tra gli imputati vi sono anche residenti in Valle d'Aosta e alcuni dei reati contestati sono stati commessi anche nella regione alpina. La difesa della Regione è stata affidata all'Avvocatura interna che depositerà l'istanza nella prossima udienza del 5 marzo.

L’inchiesta Altanum e i tentacoli della 'ndrangheta

L’inchiesta “Altanum” svelò l’operatività della cosca Facchineri nel territorio di Cittanova, nonché la sua operatività anche nel locale di San Giorgio Morgeto e lo scontro fra la storica famiglia di ‘ndrangheta della Piana e quella emergente proprio a San Giorgio. Dall’operazione emerse anche la ramificazione del clan in Valle d’Aosta.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio