Neonato ustionato a Napoli, ai genitori già erano stati tolti due figli dopo una lite in Calabria

La vicenda risale all'estate scorsa quando la coppia si trovava a Cariati per trascorrere le vacanze. Il parto dell'ultimo bambino era avvenuto in casa pochi giorni fa

36
di Redazione
17 marzo 2021
19:16

Era da tempo all'attenzione del tribunale per i Minorenni di Napoli la coppia arrestata per le gravi ustioni sul corpo dell'appena nato ultimo figlio. I due erano stati seguiti prima dai servizi sociali del Comune di Napoli, poi da quelli di Portici, dopo il trasferimento avvenuto nel settembre scorso, e in più occasioni la giustizia minorile era intervenuta per sottrarre dei bambini alla coppia, sia figli avuti dall'uomo con una precedente compagna sia quelli nati dalla loro unione.

Gli ultimi due bambini sono stati tolti alla coppia proprio questa estate, dopo una violenta lite scoppiata nel paesino, Cariati Marina (Cosenza) dove i due, insieme con i figli, stavano trascorrendo la vacanza. Per sedare il litigio sono anche intervenuti i carabinieri. Le autorità preposte decisero di trasferire i bambini in una struttura protetta, avviando le procedure per l'adottabilità, come era già accaduto per altri figli della coppia.

Il parto dell'ultimo bambino era previsto per aprile ma è invece avvenuto prematuramente, alcuni giorni fa, in casa; la mamma, temendo che anche questo figlio le venisse tolto, aveva inizialmente nascosto la nascita ai servizi sociali. 


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top