Omicidio a Castrovillari, il 36enne che ha ucciso la madre avrebbe aggredito anche il padre

Dopo aver massacrato la donna Paolo Sisci si sarebbe anche scagliato contro papà Alberto che dopo averlo disarmato si è rifugiato in terrazza

2
28 maggio 2021
16:32

Ci sono risvolti ed altri dettagli nell’omicidio che si è consumato ieri a Castrovillari, dove un 32enne, Paolo Emilio Sisci, ha ucciso a coltellate la madre, Filomena Silvestri di 65 anni. La donna e massacrata a coltellate dal figlio al culmine di una lite. Nel raptus di follia l’uomo le ha inferto una trentina di fendenti, prima di gettare via l’arma.

Nelle ultime ore si è scoperto che l’uomo non si sarebbe solo limitato ad uccidere la madre ma avrebbe tentato anche di aggredire il padre, Alberto, quest'ultimo nel difendersi avrebbe fatto cadere il coltello che l'uomo aveva in mano. Alberto Sisci ha poi trovato scampo rifugiandosi sul terrazzo dell'appartamento della famiglia in cui è stato commesso il delitto fino all'arrivo dei carabinieri che hanno arrestato il figlio. Quest'ultimo, secondo quanto si è appreso in ambienti della procura, non è stato ancora sentito dai magistrati che coordinano il lavoro dei carabinieri della compagnia di Castrovillari.


Da chiarire, dunque, resta il movente che ha spinto Paolo Sisci ad avventarsi sulla madre colpendola con numerose coltellate in varie parti del corpo. I magistrati attendono dunque gli esiti dell'autopsia, che dovrebbe essere effettuata all'inizio della prossima settimana, e l'interrogatorio di convalida per cercare di capire i motivi del delitto. Al riguardo, Sisci è anche stato sottoposto a perizia psichiatrica, visto che si parlava di una sofferenza psichiatrica dell'uomo, ma dagli esami non sarebbero emerse particolari. La procura, comunque, ritiene necessario condurre altri accertamenti anche su questo fronte. 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top