Omicidio Mezzatesta, rinvio a giudizio per Marco Gallo. Il 4 ottobre il processo

Il trentaduenne è accusato anche degli omicidi dell’avvocato Francesco Pagliuso e del fruttivendolo Francesco Berlingieri

37
di Tiziana Bagnato
19 luglio 2018
13:40
Marco Gallo
Marco Gallo

Rinvio a giudizio. E’ quanto ha stabilito il Gup Antonio Battaglia nei confronti di Marco Gallo ritenuto il presunto killer del dipendente delle Ferrovie della Calabria Gregorio Mezzatesta freddato in pieno giorno a Catanzaro il 24 giugno 2017.  Il processo inizierà il prossimo quattro ottobre in Corte d’Assise. La famiglia di Mezzatesta, assistita dall’avvocato Vincenzo Galeota, si è costituita parte civile.

 


E non si tratta dell’unico omicidio che viene imputato a Marco Gallo. Lametino, ingegnere, residente a Falerna, l’uomo è accusato anche di avere premuto il grilletto dell’arma che uccise l’avvocato Francesco Pagliuso e il commerciante di origine rom Francesco Berlingieri.

 

Gregorio Mezzatesta era fratello di Domenico Mezzatesta, autore a sua volta insieme al figlio Giovanni del duplice omicidio di Decollatura in cui vennero uccisi Francesco Iannazzo e Giovanni Vescio.

 

Gallo era stato arrestato il 31 luglio di un anno fa con l’accusa di essere l’esecutore materiale dell’omicidio di Gregorio Mezzatesta. Determinanti le immagini delle telecamere di videosorveglianza che lo avrebbero ripreso da Tiriolo, dove avrebbe agganciato la vittima, a bordo di una moto Enduro, fino a Catanzaro. A tradirlo in particolare sarebbe stato, secondo gli investigatori, l’improvviso guasto del mezzo che lo avrebbe costretto a togliere il casco e a proseguire a piedi fino al suo magazzino.

 

LEGGI ANCHE:

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top