Operaio cosentino muore folgorato in un cantiere della superstrada Pedemontana

Il 37enne stava operando con un trapano nel territorio di Mason Vicentino. L’area è stata sequestrata

di Redazione
25 gennaio 2019
10:58
Gianfranco Caracciolo
Gianfranco Caracciolo

Tragedia nel cantiere della Superstrada Pedemontana Veneta. Un operaio di 37 anni, Gianfranco Caracciolo, originario di Rose nel Cosentino, dipendente di una ditta che opera  per la costruzione del tratto stradale, è morto folgorato nel territorio comunale di Mason Vicentino (Vicenza), mentre stava lavorando con un trapano. Il decesso, secondo le prime informazioni, sarebbe scaturito proprio  dall’attrezzo che avrebbe agito da conduttore. Sul posto sono intervenute le forze dell'ordine e lo Spisal di Bassano del Grappa (Vicenza), che stanno raccogliendo gli elementi necessari a ricostruire la dinamica dell’incidente. L'area del cantiere è stata posta sotto sequestro. La notizia della morte è stata accolta con sgomento dall’intera comunità cosentina che si è strinta, anche attraverso commenti di affetto e solidarietà, alla famiglia dell’uomo.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio